BibbiaWeb
Home  Novità  La Bibbia  Studi biblici  Indice per autore  Indice per soggetto  Soggetti dettagliati

Un mondo ingiusto

Il Messaggero Cristiano - Il Buon Seme (19/06/2004)


 
Quando si schiacciano sotto i piedi tutti i prigionieri della terra... quando si fa torto a qualcuno nella sua causa, il Signore non lo vede forse? Lamentazioni 3:34,36

Gesù rispose: "Uomo, chi mi ha costituito su di voi giudice o spartitore?" Luca 12:14


Perché Dio non mette fine alle ingiustizie di questo mondo? Bisogna aprire la Bibbia per avere la risposta. Un uomo si lamentò con Gesù perché non aveva ricevuto la sua parte di eredità. Gesù rispose di non essere venuto per essere giudice sulla terra (Luca 12:13-14).

Qualche tempo dopo i discepoli gli riferirono le crudeltà commesse da Pilato riguardo ai Galilei, poi il crollo d'una torre su degli innocenti: due avvenimenti che sembrano ingiusti perché hanno colpito gente che non era più malvagia degli altri. Gesù rispose che quei Galilei assassinati non erano più peccatori degli altri, e cosi quelli morti sotto la torre, ma che tutti gli uomini devono pentirsi se non vogliono perire anche loro (Luca 13:5).

Ricordiamoci del bene che Gesù aveva fatto attorno a sé quand'era sulla terra: col perdono dei peccati portava la guarigione e la vita, testimoniando dell'amore di Dio per l'umanità. Ma questa umanità ha deciso di respingere il Salvatore: "Non vogliamo che costui regni su di noi" (Luca 19:14). "Crocifiggilo!", gridava la folla (Marco 15:14). Questo terribile rifiuto conferma che il mondo è nelle mani d'un ornicida, il diavolo. È qui che bisogna cercare la causa degli orrori che si vedono tutti i giorni.

Dio è dunque insensibile? No, egli ne soffre ma aspetta di intervenire coi giudizi perché vorrebbe che tutti si pentissero e si mettessero in regola con lui oggi. prima che sia troppo tardi.